Frammenti di (Pier)Pioggia

Pensieri e parole alla ricerca di un'identità

martedì, maggio 29, 2007

Auguri tra la Terra e il Cielo

Il 29 maggio è un giorno un pò particolare...
...Come un anno fa...

...Auguri, papà.

8 Comments:

Blogger flipper said...

ti sono vicina.

Un baccio grande.
Alice

29 maggio, 2007 11:47  
Anonymous astralla said...

Il cielo e la terra si congiungono per unirsi nel tuo cuore.
Ti stringo forte. Un abbraccio.

29 maggio, 2007 12:18  
Blogger Pier said...

Flipper: Grazie di cuore, veramente...

Astralla: Le tue parole mi hanno lasciato... senza parole. Hai dato un'immagine bellissima, non ne poteva esistere una migliore.
Grazie infinite e un abbraccio anche a te...

29 maggio, 2007 16:52  
Anonymous Anonimo said...

Che tasto che tocchi..in questi giorni sto passando quello che credo di capire tu abbia vissuto qualche anno fà. Ma io non sono brava a trovare le parole giuste per spiegare qualcosa di così intimo come il dolore. Il mio dolore è caldo, denso, cola su ogni altra sensazione e la distorce.
I racconti del bar Bellaria sono la mia terapia: il quotidiano, per quanto banale e svilente possa sembrare, mi aiuta a non annullarmi nella sofferenza del presente. Per questo ti ringrazio.
Elisa

29 maggio, 2007 19:36  
Blogger Pier said...

Elisa: Ovviamente ti sono vicino, anche se non conosco le genesi di ciò che stai passando.
Dal dolore almeno col tempo si guarisce, anche se ogni tanto ritorna, proprio quando il tempo cambia...
E' un paragone un pò strano ma secondo me efficace...
Il quotidiano, con la sua ripetitività, può anche diventare una certezza alla quale appigliarsi nei momenti di difficoltà. E spero che il quotidiano scanzonato del bar Bellaria ti possa aiutare un pò...
Un abbraccio!

30 maggio, 2007 10:24  
Blogger danDapit said...

Auguri...
in ritardo, Auguri, insieme al canto della tua bella poesia...

31 maggio, 2007 12:48  
Blogger Pier said...

Danda: Sono auguri un pò particolari... senza voce, oltre la gabbia del mondo...

31 maggio, 2007 15:21  
Blogger danDapit said...

Lo so...Ma valevano ugualmente, oltre i confini, all'infinito...

01 giugno, 2007 17:42  

Posta un commento

<< Home