Frammenti di (Pier)Pioggia

Pensieri e parole alla ricerca di un'identità

martedì, luglio 25, 2006

Il bar Bellaria (8): Personaggi da bar

Un saluto a tutti voi, e ben ritrovati.
Ho visto che il contatore delle visite è salito nonostante la mia assenza dal web e vi ringrazio per essere passati di qua.
Come vi avevo anticipato, non sono stati giorni molto rilassanti, magari tra un pò vi racconto anche di quello che mi è successo...
Per riprendere il filo là dove ci eravamo temporanemante lasciati, vi propongo questo nuovo capitolo della saga del bar bellaria...
Il bar è frequentato da gente matura, almeno secondo l’anagrafe. Uno dei personaggi più distinti è il bugiat, un signore sulla settantina che vive in perenne simbiosi con la sigaretta e con l’Inter. Noto per i suoi colpi di tosse e le successive scatarrate, viene tenuto a distanza di sicurezza anche dal sig. Carlo, per evitare possibili contaminazioni di pizze e focacce in bella mostra sul bancone. E poi c’è Girelli, un rissoso muratore in lite con chiunque durante le partite di calcio, anche coi giocatori stessi. Chiede ammonizioni ed espulsioni ad ogni intervento falloso (o presunto tale), se fosse per lui le partite si giocherebbero su un campo di calcio per il primo tempo e su un campo di calcetto (5 contro 5) nella ripresa, tanti sarebbero i giocatori “cattivi” da allontanare. Dopo essersi azzuffato coi vicini di tavolo ed aver espulso virtualmente una ventina di giocatori, se ne va soddisfatto brandendo una carta da gioco dal dorso rosso auto espellendosi dal locale.
Un altro personaggio (solo di poco più vecchio di noi) che colpisce gli avventori del bar è Max the King. Ma se ti colpisce col sinistro puoi ancora dire che ti è andata bene. In realtà Max è un ragazzone abbastanza pacifico e dal cuore d’oro, almeno fino a quando non si scola 5 birre di seguito, dopo diventa intrattabile. Memorabile la volta che si è presentato al bancone dopo un incidente d’auto chiedendo a Carlo di chiamare i carabinieri: voleva denunciare i cassonetti dell’immondizia per avergli tagliato la strada. Max ci ha lasciato un anno fa, è partito per l’altro mondo. Ma non pensate male: si è solo trasferito in Venezuela. Stavolta senza cassonetti ad ostacolargli il cammino.

16 Comments:

Blogger Carmen said...

Ma quando apriamo il bar noi ci portiamo dietro anche questi personaggi o ne troveremo di nostri nel luogo dell'apertura? ben tornatooooooo mi mancava il mio socio :)

25 luglio, 2006 12:34  
Blogger Pier said...

Certo... Fanno parte dell'arredamento! :-)

25 luglio, 2006 15:12  
Blogger Carmen said...

ahh bene allora prendo un paio di squilibrati che son anche qui da me e li aggiungiamo alla lista!
(ho caldo tremendamente caldo .. )

25 luglio, 2006 15:57  
Blogger sonia said...

Oh ma com'è sta storia?!? Torni e non mi avvisi che il bar bellaria è già all'ottava puntata?!?;o)
accipicchia pier...ora ti tolgo che non sei piu in vacanza!!

25 luglio, 2006 16:22  
Blogger sonia said...

eccomi tornata a leggere la storia del ba bellaria! per prima cosa bentornato!Ho tolto il simbolino vacanza;O)

Mi raccomando ragazzi!! All'apertura del vostro bar, cercate di non trovare uno come il signor Girelli altrimenti...sarebbe un casino!
Invece,sarà che sono affezzionata a lui: ma uno come il Vezio no,non può mancare!!!

Pier che paura quando hai parlato di max, per un momento avevo veramente pensato male anche io!!8o(

26 luglio, 2006 08:18  
Blogger Pier said...

Carmen: per me va bene arruolare un altro paio di squilibrati locali, sperando che il nostro bar non diventi un manicomio! :-)

Sonia: ben ritrovata! Tranquilla, Vezio non mancherà, anzi sono un pò di giorni che lo vedo con continuità... Si vede che si vuole proprio far fotografare! ;-)

26 luglio, 2006 09:21  
Blogger sonia said...

ehehehehe...bene bene!!!;O) Dici allora che presto lo vedrò!!! Mhhh..interessante:o)

buona gionata!

P.S.: vista la tua assenza, mi sono permessa di presentarti ai nuovi arrivati;O)
Spero non ti dispiaccia:o)

Buona giornata!

26 luglio, 2006 10:03  
Blogger Pier said...

Quali nuovi arrivati?
Hai fatto benissimo, grazie!

Buona giornata anche a te!

26 luglio, 2006 10:19  
Blogger Carmen said...

Buon Giorno (oggi tira un filo d'aria fortunatamente) .. be' che dire di solito i bar sono lo specchio dei propietari .. ehm ehm ehm ... tu sei da manicomio?

26 luglio, 2006 10:50  
Blogger Pier said...

Buongiorno Carmen, qui non c'è il filo d'aria e ha diluviato solo per 500 metri, pazzesco! A proposito, non credo di essere ancora da manicomio ma per il bene del bar lo posso diventare. Stiamo soci anche in questo? :-)

26 luglio, 2006 11:21  
Blogger Carmen said...

Avogliaaaaaaa io potrei aprire una succursale del CIM (centro igiene mentale) mmmm potrebbe essere il nome del bar :)))

26 luglio, 2006 12:41  
Anonymous Anonimo said...

COMPLIMENTI PIER HAI SUPERATO I 1000 CONTATTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ciao Simo:-)
ps: la capa se n'è andata:-))))

26 luglio, 2006 17:30  
Blogger Düsseldorfer said...

Eccomi, ci sono anch'io!

AHAAHHA :o)

Lunga vita al signor Girelli!!!

28 luglio, 2006 16:53  
Blogger Pier said...

Bentornato Düssel!
Chissà cosa penserà il sig. Girelli adesso che la sua Inter ha vinto lo scudetto!

28 luglio, 2006 16:55  
Anonymous dearwanda said...

Ciao Pier,
mi sto leggendo i tuoi post a ritroso: che scoperta! Max the King e' un romantico, un visionario, un po' come Don Chisciotte, solo che lui combatte contro i cassonetti al posto dei mulini a vento! Che forza!!

29 luglio, 2006 04:01  
Blogger Pier said...

Si, Max the King è un visionario... Ma lo diventa solo dopo 5 birre! :-)

31 luglio, 2006 08:39  

Posta un commento

<< Home